Новости

In partenza dalla Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite a Brindisi gli aiuti della Farnesina per il Bangladesh

Опубликовано 22 Ноябрь 2007

Brindisi, 22-11-07 (comunicato stampa) - In risposta alla catastrofe causata dal ciclone SIDR che ha di recente colpito il Bangladesh, la Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo (DGCS) del Ministero degli Affari Esteri ha richiesto l’intervento della Base di Pronto Intervento Umanitario (UNHRD), gestita a Brindisi dal Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite (PAM), per organizzare un volo umanitario di beni di prima necessità del valore di circa 500.000 euro.

Il ponte aereo verrà effettuato con due rotazioni di un Airbus 300. Il primo veivolo è previsto partire nella mattinata di venerdì 23 novembre con arrivo a Dacca in serata. A bordo, verranno caricati tende, coperte, teloni in plastica, sistemi di purificazione e distribuzione dell’acqua, generatori e medicine forniti dalla DGCS del Ministero degli Affari Esteri Italiano.

Parte degli aiuti, per decisione di Alain Giorgio Maria Economides, Direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri, verrà consegnata al “Comitato Italia Aiuti” impegnato sul fronte dell’assistenza umanitaria in Bangladesh. Si tratta di un network di sei Organizzazioni Non Governative (ONG) italiane formato da Cesvi, CISP, Coopi, Movimondo, GVC e InterSOS in funzione di lead agency. Un’altra parte di aiuti verrà, invece, consegnata all’Ambasciata Italiana di Dacca. Il consigliere Benardelli, a capo dell’Ufficio Emergenze della DGCS, e un tecnico di InterSOS voleranno in Bangladesh a bordo dell’Airbus 300 con il primo carico di aiuti.

La Farnesina ha anche dato un contributo di 400.000 euro al Programma Alimentare Mondiale delle Nazioni Unite per fornire assistenza alimentare alle vittime del ciclone in Bangladesh.